martedì 10 aprile 2007

Finlandia-hymni - Veikko Antero Koskenniemi (Finlandia, 1885-1962)

Inno alla Finlandia
(traduzione di Piero Pollesello)

Guarda, o Finlandia, sorge il tuo giorno,
la minaccia della notte è ormai scacciata
e l’allodola del mattino canta nel cielo sereno
ed è come se cantasse tutta la volta del cielo,
il potere della notte è vinto dal chiarore del mattino,
il tuo giorno è venuto, o terra natale.

O Finlandia, alza la testa
inghirlandata di grandi memorie;
sorgi, Finlandia, mostra al mondo
che hai scacciato la schiavitù
e che non ti sei piegata all’oppressione;
il mattino è cominciato, o terra natale.

Finlandia-hymni
(originale in Finlandese)

Oi, Suomi, katso, sinun päiväs' koittaa,
Yön uhka karkoitettu on jo pois,
Ja aamun kiuru kirkkaudessa soittaa,
Kuin itse taivahan kansi sois'.
Yön vallat aamun valkeus jo voittaa,
Sun päiväs' koittaa, oi synnyinmaa.

Oi, nouse, Suomi, nosta korkealle,
Pääs' seppelöimä suurten muistojen.
Oi, nouse, Suomi, näytit maailmalle,
Sa että karkoitit orjuuden,
Ja ettet taipunut sa sorron alle,
On aamus' alkanut, synnyinmaa.

N.B. Testo musicato da Jean Sibelius sulle note di "Finlandia"

1 commento:

Michael ha detto...

Pura poesia.